Il CT Riccardo Vernole: “ Il settore giovanile è in crescita, stiamo lavorando bene”

 

Un esordio da ricordare. La piscina del Centro di Preparazione Paralimpica di Via delle Tre Fontane ha ospitato i Campionati Italiani Giovanili 2019 di Nuoto Paralimpico, primo grande evento per la nuova struttura sita nella capitale. Un successo straordinario in grado di coinvolgere oltre 500 spettatori, pronti ad incitare fino all’ultimo i numerosi atleti in gara nella prestigiosa manifestazione.

Nell’aria c’era quella sana tensione che si respira negli appuntamenti importanti – ha dichiarato emozionato il Commissario Tecnico della Nazionale di Nuoto Paralimpico Riccardo VernoleLa Federazione ha fatto tutto il possibile per mettere a disposizione dei ragazzi questo luogo fantastico. I numeri parlano chiaro: 120 atleti, (quasi il doppio rispetto all’edizione dello scorso anno), in grado di competere ad altissimo livello. Mi è dispiaciuto per l’assenza di Simone Barlaam, impegnato in una tappa delle World Series di Indianapolis. È stato lui stesso a telefonarmi, manifestando tutto il suo rammarico per non aver potuto vivere insieme a noi questa giornata di gioia ”.

Tanti gli ottimi risultati da registrare in gara, a conferma di una Federazione che gode di un ottimo stato di forma in vista dei prossimi appuntamenti. “Sono contento per la prova di molti ragazzi – ha detto soddisfatto Riccardo Vernole e ciò non fa altro che sottolineare la crescita del nostro settore giovanile. La media della Nazionale è di 23 anni, un segnale importante per il futuro. L’obiettivo principale è arrivare al meglio ai Campionati Mondiali di settembre, un’occasione importante per qualificarci alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, senza dimenticare gli European Paralympic Youth Games in Finlandia a fine giugno. La collaborazione fra atleti ed allenatori è fondamentale per tenere alto il livello e toglierci delle belle soddisfazioni”.