Ambrogini d’oro: tra i 15 benemeriti, la campionessa paralimpica Arjola Trimi


Arjola Trimi tra le 15 stelle vincitrici dell’Ambrogino d’oro

Da Piergaetano Marchetti a Enrico Pazzali, da Aldo Cazzullo ad Arjola Trimi: ecco la lista degli Ambrogini che saranno consegnati dal Comune di Milano il 7 dicembre, giorno del patrono Sant’Ambrogio.

La Commissione comunale per le Civiche benemerenze si è riunita per definire la lista delle 15 medaglie e dei 20 attestati che saranno consegnati il 7 dicembre, nel giorno di Sant’Ambrogio. Ecco gli Ambrogini.

Il giurista Piergaetano Marchetti, presidente della Fondazione Corriere della Sera. Il manager Enrico Pazzali, presidente di Fondazione Fiera Milano. Tommaso Claudi, il diplomatico che ha presidiato l’ambasciata italiana in Afghanistan nei giorni della conquista di Kabul da parte dei talebani. Aldo Cazzullo, editorialista del Corriere della Sera. La filantropa Maria Candida Morosini, «angelo custode» della musica classica milanese. Nella lista ci sono poi Giuseppe Castagna, amministratore delegato del Banco Bpm, lo chef siciliano (e milanese d’adozione) Filippo La Mantia; Ermanno Leo, oncologo dell’Istituto dei tumori. Valentina Massa, una delle biologhe dell’università Statale di Milano che ha inventato il tampone salivare Covid per i bambini. Gianni Cervetti, già segretario regionale del Partito Comunista Italiano in Lombardia, presidente della Fondazione Orchestra LaVerdi. Franco Baresi, ex calciatore e bandiera del Milan, capitano della squadra dei record.

L’avvocata Daniela Mainini, presidente del Centro Studi Grande Milano. La nuotatrice Arjola TRIMI, campionessa paralimpica (e dipendente del Banco Bpm come Castagna) che si è distinta ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 vincendo l’oro nei 50 e 100 stile libero,  l’argento nella staffetta 4x50 stile libero mista.

E poi ancora la poliziotta Alessandra Simone, già capo della Omicidi alla Squadra mobile di Milano, poi questore, ideatrice del «Protocollo Zeus» contro la violenza sulle donne. Infine Cristina Cattaneo, antropologa forense dell’Università degli Studi di Milano.