Angela Procida firma il contratto di lavoro con il Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa

(foto Difesa.it)

Alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone 5 atleti firmano il contratto di lavoro con il GSPD

Giovedì 23 novembre presso la Sala degli Angeli del Circolo Unificato delle Forze Armate, si è svolta la cerimonia della firma del contratto di lavoro tra cinque atleti civili e il Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa.

Questa cerimonia sugella un momento importante per gli atleti che, dopo un processo di selezione e di vittoria di uno specifico bando della Difesa, firmano un contratto che gli permetterà di svolgere lo sport di eccellenza in maniera professionale e con l’obiettivo di raggiungere i migliori risultati possibili nelle più rilevanti competizioni sportive internazionali.

“Il Gruppo Paralimpico della Difesa è una grande famiglia che si allarga” queste le parole del Capo di Stato Maggiore della Difesa Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone che ha presenziato la cerimonia a cui erano presenti anche il Generale di Divisione Alfonso Manzo, Capo del V Reparto di SMD nonché Presidente del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa e l’avvocato Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico. In rappresentanza del Presidente Roberto Valori era presente il Segretario Generale Finp Fabrizio Daffini.

Tra i 5 atleti civili ha apposto la firma anche l’azzurra della Federnuoto Paralimpica Angela Procida. La partenopea tesserata per il GSPD Difesa e per la Società Centro Sportivo Portici ai Campionati del Mondo di Manchester 2023 ha bissato la medaglia d’argento vincendo sia nei 50 che nei 100 dorso S2.

Angela Procida: "Quello accaduto oggi è per un atleta il coronamento di un sogno. Fino a qualche anno fa era un'utopia il solo pensiero di poter far parte delle Forze Armate, ciò che è successo mi rende orgogliosa e mi fa capire quanti passi in avanti stia facendo l'Italia in merito agli atleti e allo Sport Paralimpico".