Campionato in Acque Libere, Stintino 2019: Roberto Pasquini fuoriclasse assoluto in mare aperto

 

La Delegazione Regionale FINP Sardegna diretta da Danilo Russu ha ospitato per la sesta volta una kermesse dal respiro quasi internazionale. Oltre centoventi gli atleti iscritti alla finalissima della stagione tenutasi nella meravigliosa cornice di Stintino sabato 14 settembre.

 

Siamo davvero orgogliosi di aver ospitato per la sesta volta il Campionato Italiano in Acque Libere – ha dichiarato Russu, organizzatore dell’evento, che ha aggiunto –  è per noi senza dubbio motivo di vanto, ma anche di crescita personale. Nel 2020, anno dei Giochi Paralimpici Estivi di Tokyo cercheremo di perfezionarci ancora di più mettendo in risalto soprattutto la bravura dei nostri atleti, le bellezze e le incredibili potenzialità di questo territorio”.

 

Il pentacampione Roberto Pasquini non finisce mai di stupirci, ancora una volta ha dimostrato di essere un fuoriclasse assoluto della open water. L’atleta della S.S. Lazio nuoto e Delegato Regionale Finp Lazio vince non solo il titolo Italiano maschile classe S7 - S10, ma primeggia anche nella classifica FIN degli M 50.

Pasquini porta a termine la gara in 38’30”50, dietro di lui si piazza Vittorio Abete (Nuotatori Campani) che ferma il crono al minuto 44’19”80, terzo gradino del podio per il sardo dell’Asd Progetto Albatros, Nicola Azara che chiude in 44’53”10

 

Le condizioni del mare erano quasi proibitive, gli atleti si sono ritrovati con il vento grecale contro per due terzi del percorso. Le correnti erano forti e l’onda ben formata -queste le parole del Tecnico della S.S. Lazio Nuoto Valentina FalzaranoUna gara ben organizzata, dove però non sono di certo mancate le difficoltà. E’ stata di sicuro molto complessa da portare a termine soprattutto per le classi basse”.

 

Il titolo italiano femminile classe S3 – S6 viene vinto da Caterina Meschini (27’02”60) seguita dalla compagna di Squadra della S.S. Lazio nuoto Chiara Vellucci (35’14”20).

 

Per il settore maschile classe S3 - S6 troviamo sul podio più alto Giuseppe Cotticelli della nuotatori campani che chiude in 26’08”20 seguito dal romano Lorenzo Peruzzo della S.S. Lazio nuoto in 26’29”10 e dall’emiliano Cristian Lucarelli della Polisportiva Comunale Riccione con il crono di 38’33”30.

 

Campionessa italiana della classe S7 - S10 è l’atleta e consigliere federale FINP, Francesca Secci. La padrona di casa tesserata per la Sa.spo Cagliari porta a termine la gara in 45’20”20 alle sue spalle Francesca Barcellan della S.S. Lazio nuoto in 1h 01’10”. Nulla da fare per Katia Aere (Asd Trivium) che colpita da un leggero malore è stata costretta a ritirarsi ed abbandonare la gara.

 

Hanno partecipato alla VI edizione del Campionato Italiano in Acque Libere diciannove atleti della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico:

 

Per la S.S. Lazio Nuoto

Chiara Vellucci

Caterina Meschini

Barcellan Francesca

Pasquini Roberto

Claudio Faretra

Giuseppe Spatola

Lorenzo Peruzzo

Massimiliano Granata

 

Per la Società Polha Varese

Danilo Ambrosin

Stefano Pozzan

 

Per la Società Nuotatori Campani

Antonio Boccia

Vittorio Abete

Giuseppe Cotticelli

Francesco Iennaco

Gianluca Attanasio

 

Per la Società Progetto Albatros

Nicola Azara

 

Per la Polisportiva Comunale Riccione

Christian Lucarelli

 

Per la Società Saspo Cagliari

Francesca Secci

 

Per la Società Asd Polisportiva Trivium

Katia Aere