Comunicazioni da parte del Presidente Finp Roberto Valori

Pubblichiamo la quarta newsletter da parte del Presidente Finp Roberto Valori.

Care Amiche e Cari Amici,
non è facile mettere ordine nella miriade di emozioni vissute nei quattro giorni di World Series a Lignano Sabbiadoro.
Sette anni di esperienza hanno trasformato la macchina organizzativa in un'autentica fuoriserie: a bordo vasca si respirava l'aria dei grandi eventi internazionali e si percepiva un'organizzazione impeccabile, per la quale non posso che rinnovare i complimenti al Comitato Organizzatore Locale presieduto da Daniele Zotti.

Oltre 500 atleti, 4 continenti e 55 paesi rappresentati hanno dato vita all'ennesima edizione da record senza alcun calo di concentrazione nonostante l'imminenza dei Campionati Europei Open di Madeira (21-27 aprile) e a cinque mesi dai Giochi Paralimpici di Parigi (29 agosto-7 settembre): due record mondiali, uno dei quali stabilito dal nostro Antonio Fantin nei 100 stile libero S6 (1.02.70) e l'altro firmato dall'atleta di Hong Kong Yui Iam Chan nei 200 farfalla S14 (2.26.17); un record europeo; cinque record asiatici; sei record africani.
Un mondo che nuota sempre più veloce, al quale i nostri atleti e atlete rispondono con ben 25 record italiani assoluti e 27 primati giovanili sotto gli occhi dei tecnici societari ai quali, insieme a tutto lo staff delle Squadre Nazionali, va il mio ringraziamento per queste giornate straordinarie.
 
Non va poi dimenticato che contestualmente all'evento sportivo si è svolto un enorme lavoro di classificazione internazionale, grazie alla straordinaria disponibilità del Comitato Organizzatore, con 98 classificazioni (53/15 italiani disabilità fisica - 32/5 italiani disabilità visiva - 13/4 italiani disabilità intellettiva-relazionale), grazie al lavoro di 13 classificatori, fra i quali un italiano.
 
Si conferma valevole ed estremamente gradita la scelta di abbinare alle World Series i Campionati Italiani Assoluti Invernali, che hanno stabilito un ulteriore record di partecipazione con 210 atleti di 67 società - ricordiamo che la partecipazione prevede l'ottenimento di tempi limite nei mesi precedenti -  che hanno avuto l'opportunità di competere in un contesto altamente stimolante, dividendo corsie e spazi con i grandi campioni internazionali, creando il contesto ottimale per un'ulteriore crescita del movimento: i numeri e la qualità delle prestazioni dei nostri giovani rappresentano una garanzia di continuità e ricambio dietro ai nostri big, che comunque sono ancora agguerriti e desiderosi di competere al massimo livello per molti anni.
I miei complimenti vanno naturalmente ai Campioni e Campionesse d'Italia di tutti i team, ma anche a coloro che hanno lottato per il podio o semplicemente hanno contribuito a questa grande settimana di sport. Un plauso particolare alla Polha Varese, fucina di campioni e dominatrice del medagliere davanti a SS Lazio e CC Aniene.
 
Ma non c'è tempo per dormire sui molti allori: l'attività federale è ripresa a pieno ritmo, gli Europei di Madeira 2024, organizzati in modalità open quindi con la partecipazione di team extra continentali, rappresenterà un nuovo test per la nostra Nazionale campione del mondo; ci tengo a sottolineare che la squadra azzurra rappresenta l'espressione di un lavoro collegiale tra Federazione e Società sportive civili, militari e dei corpi dello Stato, ma soprattutto incarna la grande professionalità delle donne e degli uomini che giornalmente accompagnano i nostri atleti nel loro percorso sportivo e di vita.

In contemporanea agli impegni internazionali procede spedita anche l'attività di base che prevede numerose manifestazioni già da questo fine settimana con numerosi appuntamenti su tutto il territorio nazionale che si possono agevolmente seguire in tempo reale sul portale Natatoria al link https://www.natatoria.com/manifestazioni_finp.php.

Vi ringrazio come sempre per la passione, l'impegno e l'attenzione e porgo a tutte e tutti i miei migliori auguri per una Serena Pasqua.

Roberto Valori