Londra, day 6: apertura stellare con l'oro di Raimondi, l'argento di Gilli e il bronzo di Boggioni

E’ un volo meraviglioso quello dell’Italia, un volo che lascia la scia di grandi prestazioni e molteplici medaglie.

Unica nota dolorosa è la squalifica di Arianna Talamona nei 50 dorso nuotati nella batteria di qualificazione. L’ azzurra della Polha Varese è stata squalificata per posizione irregolare.

Ma ritorniamo alle gare. Sesta e penultima giornata di gare qui all’Aquatics Centre di Londra, molte le finali che vedremo disputare questo pomeriggio.

Ad aprire lo show è il veronese Stefano Raimondi con la medaglia d’oro e record italiano nei 100 rana SB9.Il campione sorride ai microfoni di Raisport con la Caporale: ”Sono molto contento, finalmente sono riuscito a scendere sotto l‘ 1’06”. Ero stanco di prendere gli argenti, finalmente ho preso la medaglia d’oro. Mi mancano altre due gare, stasera i 100 dorso e la staffetta di domani sera dove daremo spettacolo perchè siamo un bel gruppo di atleti”.

L’azzurro allenato da Marcello Rigamonti e tesserato per la Verona Swimming Team tocca per primo la piastra a 1’05”58 polverizzando gli avversari, dietro di lui il canadese Leroux (1’08”56)  ed il russo Bartasinskii (1’09”66).

Sono molto soddisfatto, - conclude Raimondi - è una settimana che aspetto questa gara, ho fatto un grande tempo che dà buoni margini per l’anno prossimo”.


Carlotta Gilli. Una gara difficile, un argento che dista di un soffio dall’oro. Solo Sei centesimi.

Il tempo non mi rappresenta, lo nuotavo anni fa,  - dice la Gilli - qui speravo di limare qualcosa, ciò significa che dovrò lavorarci bene sopra. Non sono soddisfatta, ma è un argento e va bene così”.

Carlotta Gilli (FF.OO/Rari Nantes Torino)nei 100 farfalla S13 tocca a 1’03”95, alla Uzbeka l’oro ed il record asiatico con il crono di 1’03”89, medaglia di bronzo invece all’americana Meyers con 1’04”41.


Bellissima medaglia di bronzo quello dell’azzurra Monica Boggioni nei 50 dorso S5. L’atleta allenata da Guy Soffientini e qualificatasi con il secondo miglior tempo in batteria, chiude la finale in 45”30 toccando per terza la piastra.

Un bronzo da festeggiare, è molto gratificante vincere una medaglia in una competizione così importante. Sto vivendo questo mondiale con molta consapevolezza, soprattutto anche in vista dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Ho lavorato molto ed essere stata convocata è un grande onore”.

Podio più alto va alla Spagna con Perales (44”71) seguita dalla Turchia con Boyaci (44”74).

Poco più tardi nella finale dei 50 dorso S5 Francesco Bocciardo (FF.OO/Nuotatori Genovesi) chiude al 7°posto mondiale in 40"76.

Xenia Francesca Palazzo (Verona Swimming Team) nella finale dei 200 misti SM8 ferma il crono a 2'51"15, 5° posto mondiale.

Quarto posto e record italiano per Federico Bicelli (Bresciana no Frontiere) al suo primo mondiale nei 100 stile libero S7 (1'02"16). "Forse dovrei pensare meno e fare di più, - dice Bicelli - ho fatto il mio personale ed è il migliore di quest'anno. Sono felice lo stesso".