Mondiali Londra, argento nei 100 farfalla per Stefano Raimondi

Stefano Raimondi (Verona Swimming Team) di nuovo sul podio questa volta con al collo un argento adornato da un Record Italiano nei 100 farfalla S10 (55”31).

Ma lui non è contento, non lo è quasi mai. Autocritico e severo, il veronese trova lo spunto positivo per far meglio nelle prossime gare.

“ Non ci si può far battere così. Ho fatto un passaggio azzardato, forse troppo convinto dal mio stato di forma. Sono rammaricato. E’stato  comunque un mondiale strepitoso, vediamo di far bene ora le prossime gare”.

Nella stessa finale Riccardo Menciotti (Circolo Canottieri Aniene) porta a casa un 4°posto con il tempo di 59"00. “Speravo di scendere sotto ai 59”00, ma va bene così, è comunque un quarto posto mondiale. Ora massima concentrazione per domani, finalmente farò la mia gara”.

Federico Morlacchi, che peccato. Un gara, quella dei 400 stile libero S9, nuotata con il cuore ed un quarto posto che proprio non va giù.

L’azzurro della Polha Varese tocca per quarto la piastra fermando il crono a 4’17”86.

Sul podio più alto  c'è Garrido Brun (4'17"17) che porta il primo oro di questi Campionati Mondiali alla Spagna. Subito dietro l’australiano Hall (4’17”44) e il francese Didier (4’17”53).

“ Credo di avere impostato bene tutte le 7 vasche - dice Morlacchi - l’ultima vasca non è andata esattamente come volevo. Loro sono stati davvero bravi ed io, in futuro, mi farò trovare molto più pronto rispetto ad oggi. Non ho tempo per piangermi addosso, tra tre ore ho la staffetta...”