Mondiali Londra: Stefano Raimondi, un argento da cinema

RISULTATI

“ Sto prendendo l’abitudine a fare questi arrivi super, non posso negarlo sono molto soddisfatto, dopo la medaglia d'oro ora arriva anche  l' argento". Le parole di Raimondi ai microfoni di Raisport nel post gara. " Tutto questo è stato reso possibile grazie ad un percorso e a degli allenamenti impeccabili. Ho portato avanti un lavoro pazzesco non solo con il mio allenatore, ma con tutto lo staff che ho attorno”.

Un argento bellissimo quello di Stefano Raimondi (Verona Swimming Team) impreziosito dal primato italiano, 51”45, un crono eccezionale che sottolinea il suo netto miglioramento e stato di forma (ben cinque decimi rispetto al precedente 51”99).

Prima della gara ha saputo studiare bene gli avversari ed ha affrontato la finale dei 100 stile libero S10 in maniera impeccabile, gestendola con fermezza e maturità. Sul podio più alto l’ucraino Kripak (51”18), bronzo invece all’australiano Crothers (51”47).

“ Sto già studiando come poter metter giù un programma per stare più in forma di quanto già io lo sia adesso in vista dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Questo successo vorrei condividerlo con il mio allenatore Marcello Rigamonti, con la mia Società, il Verona Swimming Team e con il mio Presidente”.