Open Day Finp Veneto, dieci nuovi ragazzi hanno risposto all'appello

Domenica 25 febbraio a Pieve di Soligo (TV) è andato in scena il primo Open Day - per la stagione sportiva 2024, organizzato dalla Delegazione Regionale Finp Veneto diretta da Sandra Benedet unitamente alla Società Sport Life Onlus di Montebelluna (TV). All’evento promosso per far conoscere la disciplina del nuoto paralimpico, hanno aderito ben 10 nuovi ragazzi provenienti dalle province di Venezia, Treviso e Vicenza. Presenti anche tredici atleti in rappresentanza delle società Finp e 9 ragazzi che si sono sottoposti alle video analisi.

L’Open Day è stato impreziosito dai Tecnici Nazionali i cui nomi sono noti a tutti: Federica Fornasiero, Enrico Testa e Matteo Poli, altresì, erano presenti anche i tecnici delle società FINP, gli istruttori di nuoto FIN e tre  discenti per praticare il tirocinio relativo al corso di istruttore organizzato dalla Regione Lombardia.

Per la parte istituzionale, invece, hanno presenziato alla giornata di sport: il Presidente dell'Avis di Pieve di Soligo e Refrontolo dott. Mario Sist, il direttore de La Nostra Famiglia di Conegliano (Tv) la dott.ssa Emanuela Nascimben e Gianluca Amistani in rappresentanza dell'asd Viribus Unitis.

Sandra Benedet, Delegato Veneto: "In questa edizione abbiamo introdotto una novità significativa: le video analisi, tale metodologia è stata affrontata lo scorso ottobre anche dal Delegato Regionale Emilia Romagna, Ilario Battaglia, leggi QUI. Si tratta di riprese subacquee effettuate durante gli allenamenti, con la presenza di istruttori, allenatori e gli stessi atleti. In un secondo momento, le nuotate dei ragazzi vengono attentamente esaminate grazie al contributo del biomeccanico e tecnico della nazionale, Matteo Poli. Questo processo crea un momento di riflessione e offre spunti sulla tecnica personalizzata di ciascun atleta, che verrà poi approfondita in collaborazione con i tecnici. Abbiamo già sperimentato l'ausilio delle video analisi a settembre con un gruppo di ragazzi delle nostre società venete per poter studiare con i loro istruttori le proprie nuotate. L'importanza degli Open Day si estende anche agli istruttori e allenatori, offrendo loro l'opportunità di confrontarsi reciprocamente e di interagire con lo staff nazionale presente durante gli eventi”.