Pubblicato il primo Bando per l'ingresso degli atleti paralimpici nei GS dello Stato e Militari

Con grande emozione e soddisfazione ho appreso la notizia della pubblicazione da parte della Guardia di Finanza del bando che consentirà a diversi atleti paralimpici di entrare a far parte del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle.  È il primo tassello di un percorso che consentirà da subito l’ingresso degli atleti paralimpici nei Gruppi Sportivi Militari e dei Corpi dello Stato. Si tratta di una svolta epocale per lo sport paralimpico italiano e per la nostra società, resa possibile grazie alla Riforma approvata nel 2021. Una conquista che rappresenta un importante salto in avanti dal punto di vista sociale e culturale e che pone il nostro Paese all’avanguardia nel mondo sul fronte dei diritti civili". È quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.
 “Per circa venti anni abbiamo rincorso questo sogno e lavorato per trasformarlo in realtà. L’ingresso degli atleti paralimpici nei Corpi Militari e dello Stato ha sempre rappresentato uno degli obiettivi più importanti per il nostro movimento. Per il raggiungimento di questo traguardo hanno lavorato per lungo tempo tantissimi rappresentanti delle istituzioni ai quali voglio esprimere il mio più sentito ringraziamento. Un ringraziamento che nello specifico va anche al Comandante Generale della Guardia di Finanza e a tutti coloro che si sono adoperati per la stesura di questo importante provvedimento. Nei prossimi mesi saranno pubblicati i bandi degli altri Corpi. Un'altra barriera viene dunque abbattuta. A beneficiarne non saranno solo tante ragazze e tanti  ragazzi con disabilità del nostro Paese, che potranno investire nei propri sogni e nella propria passione per lo sport, ma anche l'intera società che in questo modo investe nei principi di inclusione e di pari opportunità", ha aggiunto Pancalli.

( fonte Cip)