Stadio del Nuoto di Riccione, Assoluti in corta. Quattro i primati Mondiali, tre quelli Europei

RECORD

MIGLIORI PRESTAZIONI INDIVIDUALI

MEDAGLIERE PER SOCIETA'

MEDAGLIERE OPEN PER SOCIETA' 

FOTOGALLERY SESSIONE SABATO MATTINA

Assoluti in corta, 4 primati mondiali e 3 record europei allo Stadio del Nuoto di Riccione

 

Sono molto felice di esser qui a Riccione in una piscina così ricca di storia – dice il Presidente Finp Valori che porta il suo saluto al Campionato Italiano in vasca corta – ringrazio il nostro Delegato Regionale per l’Emilia Romagna, Ilario Battaglia, per tutto l’impegno che ha adoperato nell’organizzare questo grande evento. Ieri abbiamo avuto un incontro molto importante con i Delegati Regionali, il primo in presenza dopo un anno e mezzo di riunioni effettuate a distanza. E’ stato l’ennesimo momento di crescita e di costruzione. Vorrei augurare agli atleti un grande in bocca al lupo e un buon divertimento a voi qui presenti”.

 

Ritornando ai risultati, quattro i primati mondiali e tre quelli europei registrati nella prima sessione gare in vasca corta allo Stadio del nuoto di Riccione.

Ad aprire le danze è la partenopea Angela Procida (GS FF.OO/Centro Sportivo Portici) che con il crono di 1’12”30 migliora il suo primato mondiale (1’16”76) nella gara dei 50 dorso S2. Anche l’azzurra Giulia Ghiretti (GS FF.OO/Ego nuoto) migliora il suo primato mondiale nuotando in 48”53 (il precedente 51”10) nella gara dei 50 farfalla S5. Sulla stessa distanza, ma classe S7, la campionessa paralimpica a Tokyo 2020, Giulia Terzi,  con il tempo di 34”64 sfila l’ultra decennale primato mondiale all’americana Weggemann (35”17).

 

Stefano Raimondi (GS FF.OO/Verona Swimming Team) e Riccardo Menciotti (Circolo Canottieri Aniene) danno spettacolo nella gara dei 50 farfalla S10. Il veneto intasca il record del mondo fermando il crono a 24”78, mentre l’azzurro tesserato per la società capitolina mette il suo nome sul nuovo primato europeo con un bel 26”59. Sempre nei 50 ma classe S8 l'atleta della Polha Varese, Alberto Amodeo, fa suo il primato europeo con il crono di 29"32.

Grazie al tempo di 30”60 nella gara dei 50 dorso S13 femminili, la pluricampionessa delle Fiamme Oro e della Rari Nantes Torino, Wonder Carlotta Gilli, mette le mani sul primato Europeo guadagnandosi anche la migliore prestazione della manifestazione seguita da Alessia Berra e dalla Terzi rispettivamente nella gara dei 50 farfalla.

La migliore prestazione maschile invece porta il nome di un'altra punta di diamante della Federnuoto Paralimpica, Simone Barlaam (Polha Varese). Il plurimedagliato a Tokyo 2020 nei 50 dorso S9 realizza il tempo di 27”97 tempo che gli permette di stare in cima alla vetta dei migliori. Alle sue spalle c’è Stefano Raimondi seguito da Riccardo Menciotti.

Otto invece i primati italiani assoluti:

Adilin Cika (Polha Varese) nei 50 dorso S10 in 41”89

Karim Gouda (C.C.Aniene) nei 50 dorso S11 in 34”06

Almedin Neziraj (Polha Varese) nei 50 dorso S13 in 45”18

Arianna Talamona (GS Fiamme Azzurre/Polha Varese) 100 rana SB5 in 1’48”58

Daniela Palazzetti (SS Lazio nuoto) 100 rana SB9 1’29”80

Giorgia Marchi (Triestina nuoto) nei 100 rana SB14 in 1’24”57

Irene Agostini (Aspea Padova) nei 50 farfalla S6 in 43”75

Elia Piai (Aspea Padova) nei 50 farfalla S13 in 35”59

 

Per tutti i risultati, le migliori prestazioni, la start list e i record: www.natatoria.it

Live streaming su youtube di Natatoria.