Chiude a nove medaglie la Nazionale giovanile di nuoto paralimpico agli EPYG in Finlandia

Le sedici promesse del nuoto paralimpico chiudono gli European Para Youth Games con un totale di 9 medaglie, un grande risultato tenuto conto del lungo periodo pandemico, durato quasi due anni.

“Abbiamo schierato sedici elementi, undici ragazzi e cinque ragazze, di buon livello, sicuramente ispirati dai grandi successi ottenuti al Mondiale di Madeira - dice il Direttore Tecnico Riccardo Vernole - Gli EPYG sono una manifestazione particolare, nella quale non c’è la suddivisione in classi sportive ma in serie unificate per tempo di iscrizione, e le classifiche escono in base ai punteggi tabellari attribuiti, per tanto i ragazzi non avranno spesso un confronto con gli avversari della stessa classe come accade per le altre competizioni paralimpiche. Al di là di questo, un successo l’abbiamo già ottenuto con l’ottimo lavoro svolto nella fase di avvicinamento alla manifestazione - conclude Vernole - il gruppo è compatto ed è stato seguito con attenzione nel corso dell’intero anno, con due collegiali a Modena e Milano, creando un modus operandi dedicato al settore giovanile che sarà implementato in maniera significativa nell’immediato futuro per consolidare i risultati di Madeira ed effettuare un ulteriore salto di qualità, indispensabile a fronte di una concorrenza internazionale sempre più agguerrita”.

Dopo le sei medaglie vinte nel day 1( 3 ori, 2 argenti ed 1 bronzo) gli azzurrini tornano a salire sul podio.

Nel pomeriggio di questo secondo giorno di gare conquistano altri tre metalli: un argento e due bronzi.

Secondo argento, in Finlandia, per Margherita Sorini, che oggi sale sul secondo gradino del podio nei 100 farfalla senior. Bronzo, quindi, per Massimo Resta e Tommaso Morandi, terzi rispettivamente nei 100 stile libero senior e nei 200 misti junior.

Ricordiamo la giornata di ieri:

I nuotatori azzurri conquistano tre medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo. Sul gradino più alto del podio salgono Giulio Legrottaglie, Karim Gouda e Tommaso Morandi. Legrottaglie vince i 100 rana senior, mentre Gouda domina nei 100 dorso senior. Il terzo oro lo porta a casa Morandi nei 50 stile libero junior. Le medaglie d’argento arrivano dai 400 stile libero senior, grazie alle prove di Margherita Sorini in campo femminile e Massimo Resta in quello maschile. Bronzo, quindi, per Adlin Cika nei 400 stile libero.

Complimenti a tutti gli atleti e allo Staff Nazionale ( qui sotto in foto).