Lunedì la cerimonia dei Collari d’Oro all’Auditorium con il Premier Draghi. Diretta Rai2 dalle 11


Un anno da celebrare insieme alle stelle che lo hanno illuminato. La tradizionale cerimonia dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano, sarà l’occasione per salutare il magico 2021 dello sport italiano e le campionesse e i fuoriclasse che lo hanno nobilitato, facendo sventolare il tricolore nel mondo e scrivendo pagine di storia all’insegna dei record.

L’evento si terrà lunedì 20 dicembre, con inizio alle ore 11 – in diretta su Rai2, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ‘Ennio Morricone’.

Alla kermesse parteciperà il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, che premierà gli insigniti. Sul palco, insieme al Premier, ci saranno il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Sottosegretario con Delega allo Sport, Valentina Vezzali, e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Prevista la partecipazione del Segretario Generale, Carlo Mornati, del Segretario Generale del Comitato Italiano Paralimpico, Juri Stara, dei Presidenti federali, di tecnici e dirigenti del movimento.

Tra le personalità premiate ci sarà il Presidente del CIO, Thomas Bach, per le politiche intraprese a favore della promozione del mondo olimpico e dei valori su cui si fonda, intercettando le mutate istanze del sistema e andando incontro a riforme ineludibili senza mai violare l’identità del massimo organismo dello sport mondiale. Insieme a lui saranno premiati anche Marco Tronchetti Provera, Maurizio Bertelli, Franco Chimenti e cinque società, la Ginnastica Virtus Gallarate, l’Unione Sportiva Lecce, lo Sci Club Gardena, il Circolo Nautico Stabia e il Circolo della Vela Sicilia, oltre all’Istituto per il Credito Sportivo e alla Fondazione Terzo Pilastro. 

Oltre ai Campioni Olimpici, questo che segue è l’elenco completo dei campioni e tecnici Paralimpici che verranno premiati:


COLLARE D’ORO

Francesco Bocciardo (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m e 200 m Stile Libero S5 ), Carlotta Gilli (Nuoto, Campionessa Paralimpica - 100 m Farfalla S13 e 200 m Misti Ind. SM13), Stefano Raimondi (Nuoto, Campione Paralimpico - 100 m Rana SB9), Simone Barlaam (Nuoto, Campione Paralimpico - 50 m Stile Libero S9), Arjola Trimi (Nuoto, Campionessa Paralimpica - 100 m Stile Libero e 50 m Dorso S3), Vittoria Bianco (Nuoto, Campionessa Paralimpica - Staffetta 4x100 Stile Libero - 34 punti), Xenia Francesca Palazzo (Nuoto, Campionessa Paralimpica - Staffetta 4x100 Stile Libero - 34 punti), Alessia Scortechini (Nuoto, Campionessa Paralimpica - Staffetta 4x100 Stile Libero - 34 punti), Giulia Terzi (Nuoto, Campionessa Paralimpica - 100 m Stile Libero S7 e Staffetta 4x100 Stile Libero - 34 punti), Antonio Fantin (Nuoto, Campione Paralimpico - 100 m Stile Libero S6), Ambra Sabatini (Atletica Leggera, Campionessa Paralimpica - 100 m T63), Paolo Cecchetto (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbike Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbike Prova a Cronometro H3), Luca Mazzone (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbyke Prova a Cronometro e in Linea H2), Diego Colombari (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5), Francesca Porcellato (Ciclismo, Campionessa Mondiale – Prova a Cronometro H3), Fabio Anobile (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova in Linea C3), Fabrizio Cornegliani (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova a Cronometro H1), Beatrice Maria Vio (Scherma, Campionessa Paralimpica – Fioretto Individuale Cat. B)


PALMA D’ORO AL MERITO TECNICO

Vincenzo Duminuco (Responsabile Tecnico Atletica Leggera), Jacopo Boscarini (Atletica Leggera, tecnico di Ambra Sabatini), Enrico Testa e Federica Fornasiero (Nuoto Paralimpico), Matteo Poli (Nuoto, Allenatore di Antonio Fantin), Marcello Rigamonti (Nuoto, Allenatore di Stefano Raimondi e Xenia F. Palazzo), Andrea Grassini (Nuoto, Allenatore di Carlotta Gilli), Micaela Biava (Nuoto, Allenatrice di Arjola Trimi e Giulia Terzi), Simone Vanni (Scherma, Responsabile Tecnico Nazionale di fioretto), Simone Mazzoni (Scherma, allenatore di Bebe Vio).

(fonte Coni)